Un segreto chiamato Corpo

bacio di bambiniChe cos’è il corpo?, il mio corpo? E quello dell’Altro? Quello fatto di carne e materia del mio divenire, del mio esserci qui e ora? Ho conosciuto Stefania ad un incontro del collettivo self-help riparliamone lo scorso Aprile, proprio mentre – insieme ad altre donne – ci ponevamo alcune delle domande sopra, e molte altre. Stefania lavora da anni nelle scuole elementari con i bambini e le bambine promuovendo quella che oggi, sempre più spesso, viene definita l’educazione all’affettività e all’amore; insegna prima di tutto il rispetto per il corpo: il mio e quello di chi mi circonda. Allora ragazzi/e provate a definirlo questo vostro corpo. Con una parola, una parola sola. Scrivetecelo.

Vorrei ricordare – citando Luciana Percovich dal suo testo “La coscienza nel corpo” – che usiamo e useremo questo spazio per diffondere quanto saremo «determinat*ad andare diritt* alla matrice dei nostri corpi, per svelare/rivelare il “segreto” racchiuso nei nostri corpi». Qual’è dunque questo segreto? Stefania prova a dirci la sua, raccontando quello che accade nelle scuole. Con parole dense di poetica. 

Fiammetta.

Durante una riunione, molti adulti e adulte pieni di volontà, di saperi e definizioni discutono animatamente su cosa, come, quando, perché  è importante che qualcuno di adulto e responsabile spieghi – ma non troppo, ché sono comunque minori – ai giovani come è fatto un corpo e come funziona; o meglio come funziona, ma non troppo. Mi raccomando l’aspetto della relazione, anzi dell’affettività; e la parte psicologica ci deve essere: è la più importante. Lasciamo in disparte il corpo che avranno modo e tempo di scoprirlo, e comunque l’insegnante di scienze può spiegare l’apparato riproduttore, si l’apparato riproduttore. Vero. C’è sempre l’insegnante di scienze. Durante una riunione si discute di tutto questo e alcune parole, fuori luogo, mi si parano davanti. Una poesia di E. E. Cummings; una poesia che a volte ho proposto ai ragazzi e alle ragazze, ma anche a degli adulti, durante gli incontri di educazione alla sessualità. Forse un po’ meno con gli adulti.

Continua a leggere

Annunci