A che serve fare qualcosa

 

Da 'Totò a colori' - "La scienza va premiata"

Da ‘Totò a colori’ – “La scienza va premiata”

Ancora in molti ci chiedono perché avviare progetti sulle questioni di genere nelle scuole. Si potrebbe rispondere in tanti modi, uno dei quali è: perché non vogliamo che tanti ragazzi e ragazze crescano nella totale ignoranza dei problemi che li riguardano, e che li riguarderanno quando dalla scuola saranno usciti.

Come facciamo a sapere che questi problemi, inevitabilmente, li riguarderanno? Ecco qui un esempio. Quello che segue è uno dei messaggi che riceviamo da (purtroppo) anonimi commentatori – almeno questo si esprime civilmente.

Purtroppo non posso condividere il vostro punto di vista. Trasudate parzialità già dalla presentazione, Ad esempio, uno su tutti. La scuola italiana sarebbe maschilista? Avete mai guardato una statistica su quanti uomini insegnano nella scuola italiana?

Il femminismo degli ultimi tempi sta portando avanti ideologie umilianti, separatiste, aggressive. Non verrà nulla di buono da questo femminismo volgare. E siamo solo all’inizio.

Continua a leggere

Annunci

Siediti e stai zitta!

stai-zitta-cretina

Metti un giorno, uno qualsiasi, esci di casa, sali su un mezzo pubblico per andare dove dovresti andare. E apriti cielo!
Salgo dalle porte anteriori, che niente non mi vengono aperte; il vetro è sporco e dall’altra parte gesti non ben definiti mi fanno capire che devo sbrigarmi se voglio salire, passando da quelle centrali. Non capisco, ma m’affretto e salgo. Timbro il biglietto sussurrando fra me e me: ” non ho davvero più parole” e mi siedo. Nessun cartello, nessuna segnalazione. Ma gesti confusi.

Continua a leggere

“La educacion prohibida”

“Oltre 4 milioni di download in sei mesi per il documentario “La Educaciòn Prohibida” del ventiquattrenne argentino Doin Campos. Una laurea in Produzione Radio e Televisione (iser) alla Scuola di Comunicazione di Buenos Aires, 704 cofinanziatori per un budget di circa cinquantamila euro per realizzare una pellicola totalmente gratuita e liberamente fruibile della durata di 145 minuti. L’obiettivo? Tentare di evidenziare tutti i mali dell’istruzione pubblica made in Occidente.”

Sito: http://www.educacionprohibida.com/

Documentario sottotitolato in italiano:  http://www.youtube.com/watch?v=UEgeclH3kyo